lunedì 28 febbraio 2011

REGALINI PER I BAMBINI

Mentre ero intenta a scegliere la carta per le nuove partecipazioni, essendo in cartoleria mi sono saltate subito agli occhi delle bellissime matite coloratissime e lì mi è venuto il colpo che si è rivelato secondo me geniale. Non avevo pensato ai piccoli ospiti che ci saranno soprattutto al pranzo; il menù non mi preoccupa nel senso che essendo così vario, sicuramente sarà apprezzato anche da loro, più che altro è il tempo, i momenti morti in cui loro sicuramente si annoieranno e allora eccoci qua a pensare a loro.
Ho comprato a ciascuno, un matita colorata chiusa in un sacchettino a mò di regalino con dei fogli di carta da adagiare nel loro posto per fargli passare il tempo e insieme potranno disegnare e colorare tutto il tempo che vorranno.

Che ne dite? E' stata una bella pensata oppure è troppo banale?

NUOVE PARTECIPAZIONI

Allora, come sapete dobbiamo ancora finire di consegnare le partecipazioni.... forse è ora che diamo una mossa visto che mancano ormai poco più di 2 mesi e per questo motivo abbiamo organizzato una cena semplice con i rimanenti amici.... peccato che eccolo veloce come il lampo l'imprevisto del caso; mancano degli inviti e delle buste!!!! Orrore! Com'è possibile? Avevo fatto i conti giusti... e in effetti era proprio così, peccato che tra gli invitati si siano aggiunti quasi una trentina di persone impreviste, colleghi di Paolo che al momento è in trasferta da alcuni mesi presso una ditta fornitrice e che ha piacere di chiamare.
OK.... e adesso? Beh non mi resta che cominciare da capo, avendo il venerdì libero dal lavoro sono partita per cercare di recuperare buste e cartoncino che fossero il più simili possibili a quelli fatti in precedenza e per fortuna non ho avuto difficoltà a trovarli, ne ho presi in più... non si sa mai... mentre a casa ho ritagliato altri quattro fogli di carta opaca e trasparente dalla quale ho ricavato gli inviti che poi stamperò su stampante laser in bianco e nero.
Speriamo non capitino più questi imprevisti, per fortuna è un momento in cui non siamo ancora oberati di cose urgentissime da fare e siamo riusciti a recuperare; è incredibile come in questo periodo di preparativi anche la minima cosa ti mandi in "crisi".

Parlavo prima della cena del 12 marzo in cui abbiamo raccolto tutti gli amici rimasti a cui consegnare le ultime partecipazioni.... francamente mi sembra sia saltato fuori un mischione assurdo nel senso che abbiamo radunato un pò tutti di diverse compagnie; chi lo sa magari può essere l'occasione per farli conoscere e perchè no potrebbe uscirne una nuova storia d'amore.... Troppa fantasia???? Non si sa mai!!!

MONTAGGIO PALESTRA CASALINGA

Cambia la vita e si cambiano anche abitudini; con la vita matrimoniale si devono fare i conti anche con il portafoglio e così succede anche a noi che ci troviamo a dover pagare una retta mensile della palestra di Paolo pari a 60 €. Lui non è il classico invasato con i muscoli e gli allenamenti, ma a causa del suo diabete, non può farne a meno; per questo motivo ha deciso di comprare una di quelle palestre da fare in casa abbastanza variata nel senso che si possono fare un sacco di esercizi tra gambe, braccia, pettorali ecc. ma il solo costo di acquisto lo ammortizzi in un anno il che non è male e dovendola fare per un motivo di salute almeno siamo sicuri che non finierà nel dimenticatoio con le ragnatele.
Fin qui tutto ok..... però è da montare e indovinate chi ha vinto l'appalto all'assistenza diretta????? Io ovviamente..... Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee Bene, armiamoci di santa pazienza e cominciamo; dovete sapere che è una cosa enorme, tipo una capanna, esempio io allargo le braccia sia in altezza che larghezza e non arrivo a toccare le pareti.
La prima cosa da fare è aprire il manuale di istruzioni sul montaggio :o :o :o non capisco niente, un sacco di disegni con 10000 pezzi di qua e di la senza numerazioni di sequenza... panico.... ma ecco l'asso nella manica, Paolo fa il montatore meccanico quindi per lui questo è un gioco. Scarta qui, strappa la, gonfia su, avvita giù, mai viste tante viti in vita mia, ho ancora il braccio in cancrena e una buona dose di buon umore non poteva mancare, ho cantato a scquarciagola tutte le canzoni dei cartoni animati che conosco, da Pollon a Dartagnan per poi cimentarmi in brani più seri della canzone italiana anni '60/'70 per poi concludere con i classici lirici O sole mio e Te voglio bene assai.... non vi dico la disperazione di Paolo, però il tempo è volato.
Aggangiamo la copertina che avvolge il tutto, scartiamo il tappetino, sistemiamo la panca e gonfiamo la GymBall e il gioco è fatto, una passatina di aspirapolvere e la palestra è pronta.
Basta un poco di zucchero e la pillola fa giù la pillola va giùùùùù pillola va giùùùù La lalalalalalalalaala

Non è stato esattamente il pomeriggio che mi aspettavo, la domenica generalmente preferisco dedicarla alle cose belle alle coccole e al dolce far niente, ma vista la giornata piovosa e fredda che non permette passeggiate primaverili e viste le numerose cose ancora da fare è stato comunque un modo simpatico e diverso di stare insieme; che non guasta mai.

domenica 27 febbraio 2011

TENDE

Visto che oggi qui a Bologna è stata una giornata pessima dal punto di vista metereologico, ci siamo dedicati a quelle piccole faccende che altrimenti sarebbero slittate più avanti: LE TENDE.
Devo essere sincera, è un anno ormai che la mia futura suocera, mi diciamo..... tampina con queste benedette tende... ma come le metti? come ti piacciono? io le metterei così? non mettere un colore chiaro che non ci sta bene! Meno male che dovevano lasciarmi decidere a me... :)
Per evitare intromissioni questa mattina ho sequestrato il mio ragazzo e insieme, anche se devo dire che ha partecipato il giusto, abbiamo scelto tutte, o quasi le tende con i relativi bastoni.
Ovviamente prima abbiamo preso tutte le misure delle finestre e non avevamo che l'imbarazzo della scelta con colori e fantasie; ma ragazzi.................... QUANTO COSTANO!!!!!
Ci siamo fatti tagliare tutte le stoffe e poi le faremo in casa con calma.
Nella finestra della camera da letto mi sono sbizzarrita con una tenda color avorio e una tenda semi trasparente sopra color marrone con fiori dorati e dei fiori color sabbia che raccoglie quest'ultima per dare un effetto bon ton alla finestra. Non vedo l'ora di postare le foto.

ICONOGRAFO

Buona domenica a tutti quanti! Sono stra felice perchè nel mio blog di cucina www.zuccheroenon.blogspot.com ho raggiunto i 50 visitatori grazie all'amicizia di tutti coloro che mi hanno dato fiducia in questi due mesi.
Comunque, questa è un'altra storia, sono tornata per raccontarvi come è andato l'incontro con l'iconografo.
Allora, non mi sono fatta un pensiero ben definito, sono un pò perplessa, contenta per ciò che abbiamo scelto, ma forse mi devo aggiornare e studiare l'iconografia, che ammetto l'ignoranza non conoscevo.
La nostra scelta è ricaduta su una madonna della tenerezza, quindi con in braccio Gesù bambino che abbraccia (per questo della tenerezza) in versione rivisita in chiave moderna da una russa in questi anni.
Durante l'incontro con il Sig. Giancarlo abbiamo scoperto che le icone sono più che un'immagine, un simbolo; ma il simbolo si evince sia dal significato di ciò che rappresenta, ma anche dai colori con cui vengono rappresentate.
Dimenticavo che a lato della madonna abbiamo fatto aggiungere due medaglioni che conterranno da un lato S. Paolo e dall'altro S. Elisabetta, i nostri santi.

giovedì 24 febbraio 2011

ICONOGRAFO

Dunque, non so bene ancora come impostare questo post..... Dal titolo forse non si capisce molto bene, parto dagli albori in sintesi.
Abbiamo aperto la ns lista nozze a dicembre in un famosissimo negozio presente in tutta Italia con una vasta scelta tra elettrodomestici, robottini da cucina (i miei preferiti), utensili e tecnologia; siamo molto soddisfatti delle nostre scelte perchè sappiamo che ciò che è presente, è di ns gradimento avendolo scelto noi e soprattutto diciamoci la verità, ci siamo tolti degli sfizi non da poco, però ci si sposa una volta sola no? (in teoria).
La tradizione vorrebbe che fossero i testimoni a regalare le fedi agli sposi, ma avendo già chi ci pensa, il testimone del mio futuro marito, non voleva essere banale ed andare in lista a spulciare qualcosa che prima o poi si sarebbe rotto... insomma, vuole farci un regalo duraturo e di significato profondo.
La sua scelta è ricaduta su un'icona sacra...... inizialmente mi ha lasciata un pò spiazzata, soprattutto perchè avevamo già deciso che con i soldi che mi ha lasciato la mia adorata nonna prima di andarsene, avremmo comprato un madonna col bambino da attaccare in camera, ancora di più significativa visto che lei si chiamava proprio Maria; quindi capite che quando ce lo ha detto ci sono rimasta un pò male perchè ci tenevo tanto al fatto di avere un ricordo così bello e per sempre, ma quando ti trovi davanti un amico che esprime le sue scelte e ci tiene a farti un determinato regalo come fai a dirgli di no...... Devo essere sincera, ancora non mi è andata giù, ci tenevo proprio, ma pazienza, la nonna capirà e sicuramente mi farà trovare un ricordo alternativo ma altrettanto prezioso e significativo.
Pensate che è già stato contattato l'iconografo, non pensavo neanche esistesse questa figura, abbiamo appuntamento per domani alle 19:00 presso il suo studio, in cui potremmo farci un'idea di come dovrà essere l'immagine che vogliamo... ho spulciato un pò sul suo sito internet e devo essere sincera, non mi hanno colpito molto, spero nell'effetto sorpresa o asso nella manica, il classico che si tira fuori per ultimo quando gli altri non ti piacciono.

Vorrei lasciare una specie di morale di questa storia:
so che forse per moltissimo tempo rimpiangerò di non avere seguito il mio cuore ed aver accettato un regalo che era già destinato ad essere il ricordo di qualcuno di molto importante per me, ma niente vale come l'amicizia di un amico sincero e che decide di farti dono di una cosa così speciale.

PROVA ABITO

Sono un pò preoccupata.....
E' normale che ci mettano così tanto a chiamarmi per fare la prova abito? Quando sono andata a settembre mi dissero che a fine gennaio mi avrebbero contattato per la prima prova... ho aspettato metà febbraio ed ho chiamato io, ma mia hanno detto che il vestito non era ancora arrivato e che ci avrebbero pensato loro ad avvisarmi.... mah..... QUANDO ARRIVA?????????????

mercoledì 16 febbraio 2011

MENU'

Sono proprio contenta del menù che abbiamo scelto, ma non avevamo dubbi fin dall'inizio che saremmo rimasti più che soddisfatti.
Ci siamo trovati una sera della settimana scorsa a tavolino con il responsabile della struttura, oltre a farci vedere la cucina, oltre ad essere stato disponibilissimo alle nostre domande e richieste, abbiamo studiato un menù da Re, siete curiosi? Io non vedo l'ora di raccontarlo a qualcuno, quindi lo metto subito :) :

ANTIPASTO
Affettati misti con crostino giardiniera

PRIMI
Lasagne verdi al ragù di carne
Tortelloni di ricotta burro e salvia

SECONDI
Arrosto di vitello ripieno di verdure con prosciutto e piselli
Spiedino di tacchino
Spiedino misto con pomodorino
Patate Fritte

Torta Nuziale

Acqua
Liquori
Caffè

Che ne dite? Secondo me è anche troppo, ma dicono che sia meglio non lasciare gli invitati a bocca asciutta; poi ci hanno assicurato che il cibo non consumato potremmo portarcelo a casa e quello rimasto nei piatti dei commensali verrà portato al canile/gattile della città.
Dimenticavo che c'è anche un piccolo buffet salato prima del pranzo che, tempo permettendo, sarà consumato all'aperto, questo per non far innervosire gli ospiti che ci dovranno attendere quando saremo a fare le foto.
Poichè la sposa, cioè io, e altre tre persone siamo intolleranti a determinati alimenti, è stato concordato anche di preparare dei piatti alternativi che non ci facessero stare male, soprattutto per mio fratello che vorrei sempre vicino a me quel giorno e non al pronto soccorso, visto che la sua è una allergia abbastanza grave, quindi al posto delle lasagne e tortelloni un bel risotto al radicchio e funghi, e come si può notare nei secondi manca il maiale quindi siamo a proprio a cavallo, essendo io intollerante al latte e maiale... che sfortuna.

Sappiamo già che i tavoli saranno da 8 persone, qui diventa un problema non fare torto a nessuno e separare quelli che vorrebbero stare uniti, abbiamo scelto le tovaglie bianche avendo noi un centro tavola colorato e abbiamo mantenuto i tavoli rettangolari altrimenti avremmo dovuto noleggiarli per una cifra non da poco a mio avviso.
L'unica difficoltà riscontrata è per la musica, non esiste un impianto che funzioni, o almeno non sono mai riusciti a farlo funzionare, nel caso.... pazienza, ci abbiamo provato, la buona volontà c'è sempre.

CONSEGNA PARTECIPAZIONI

Prima di Natale abbiamo cominciato a consegnare le partecipazioni, pensavo fosse una tra le cose + semplici di tutta l'organizzazzione... Oggi al 17 di febbraio ce ne mancano ancora una ventina, devo ammettere che è frustrante, in parte perchè volendole consegnare quasi tutte personalmente, a parte chi abita in diverse parti di Italia, sei costretto a sacrificare quasi tutti i fine settimana facendo visita a parenti che non vedevi da un secolo e che ti inchiodano alla sedia del loro salotto per farti raccontare come procede il tutto e in parte perchè vorresti concludere un altro passo delle cose da fare.
Per velocizzare i tempi ci siamo divisi i compiti, a parte i parenti molto stretti che sono rimasti a cui consegneremo gli inviti a cena, gli altri come amici o conoscenti, avranno la loro partecipazione a mano nelle occasioni in cui capita, esempio fuori da messa, la banda a fine della prova ecc. se dovessimo andare a casa di uno per uno forse finiremmo il giorno prima.
Una cosa che ho notato, tutti sono molto contenti e ti fanno gli auguri, ma penso solamente in tre o quattro ci abbiano confermato la presenza, dite che gli altri lo danno per scontato o è meglio che chiediamo noi???

domenica 6 febbraio 2011

DOCUMENTI

Questa parte è decisamente noiosa e poco simpatica, praticamente una gincana tra la Parrocchia e il Comune.

Occorrente?
- CERTIFICATO DI BATTESIMO
- CERTIFICATI DI CRESIMA
- CERTIFICATO PLURIMO

Essendo di due comuni e parrocchie diverse, ognuno di noi ha chiesto i seguenti documenti ai rispettivi di competenza. I primi due, basta chiederli al proprio parroco, per il terzo bisogna andare nel Comune dove verrà celebrata la cerimonia e farne domanda, vi verrà consegnata il certificato da portare dal parroco..... quindi ritorniamo dal Don. Insieme a lui successivamente compilerete il consenso, vi verranno fatte delle domande di rito... niente di compromettente :) e dopo varie firme, vi verrà consegnata la pubblicazione da riportare in Comune, nel frattempo in Chiesa verrà esposta la pubblicazione religiosa per 15 gg; (sia la chiesa della sposa che dello sposo) anche in comune verrà esposta, addirittura sul sito comunale è possibile scaricarle se volete... io ovviamente l'ho fatto. Il Comune provvederà a inviare le pubblicazioni anche al Comune, nel mio caso dello sposo, verranno esposte anche lì.... dopo 15 gg ripassiamo in Comune per il ritiro, il mio futuro marito è passato dal suo e ritorniamo dal Don, che a questo punto non ha più niente da farci girare....

L'ho spiegato malissimo, ma è veramente noioso.....
CHE GIRI, CHE BUROCRAZIA, CHE SCH.......

FIORI

Forse uno dei momenti decorativi + belli della vita: la scelta dei fiori.
Senza esitazione ci dirigiamo verso il negozio di Cristina, e abbiamo fatto bene. Lei ha quel pizzico di follia, fantasia, esperienza, professionalità e simpatia che cerchiamo.

Ricordate: prendete sempre un appuntamento, non presentatevi al "buio", altrimenti non avranno tutto il tempo necessario da dedicarvi.

Ci vengono mostrati subito dei cataloghi con le foto di suoi matrimoni allestiti, ci domanda se ci sono dei colori predonimanti e ovviamente la data per capire i fiori di stagione; tutti i fiorai ve lo chiederanno; e poi comincia le sue proposte... bè ragazzi non so cosa dirvi, io le ho accettate subito, sono a dir poco favolose. lisiantus bianchi, rose arancioni e orchidee verdi.
BOUQUET: classico sul tondeggiante, non troppo vistoso
ALTARE: n.4 composizioni di fiori sudue livelli, n.2 composizioni per parte
BALAUSTRE: n.2 mt ciascuna di composizione in orizzontale
MENSA: una composizione + grande delle altre a cascata
PANCHE CHIESA: alternate, ciascuna con edera, 1 rosa e lisiantus
CENTROTAVOLA: dei rami con a cascata dei petali di rosa sempre arancioni e dell'edera arrotolata tutta attorno al legno.
BOTTONIERE: n.4 - 1 sposo, più impegnativa e n.3 testimoni
Non abbiamo definito per la macchina degli sposi, ma provvederemo.

Tutto perfetto no? Il prezzo è decisamente buonissimo.
Grazie Cristina......

BOMBONIERE

Nel Sud italia un matrimonio non è tale se non si consegna agli invitati la bomboniera; da noi al Nord invece è un'usanza che sta passando di moda...... a meno che la sposa non abbia una mamma all'antica e decine di zie che al suono di: - non so se voglio le bomboniere! si sono inviperite... fu così che la sposa chinò il capo e disse: - va bene :( Cominciamo bene.
Come ogni ricorrenza nella nostra famiglia, le bomboniere sono casalinghe, fai da noi, ho la fortuna di avere la mitica zia Laura, mente e mani di questo argomento; infatti, detto fatto, via alle proposte, neanche il tempo di vederne due, che già avevo scelto... la mia bomboniera sarà un sacchettino chiuso da nastrini verdi, marroni e arancioni con n.3 rose bianca, gialla e arancione che insieme diventeranno poi una simpatica calamita da attaccare al frigorifero di casa degli invitati........
La 1a cosa da fare - calcolare il quantitativo delle bomboniere....... sembra facile, meglio abbondare sempre perchè ricordate, le mamme e le zie anche se non lo dicono, ne vorranno un pò da spargere tra le loro conoscenti... fidatevi, io lo so molto bene.
2° - calcolare e misurare i metri di nastro occorrenti per le varie parti che compongono il pezzo (nastro principale 5 cm di larghezza per 33 cm di lunghezza cadauno, nastrino cm 24 ecc. ecc)
3° - la + bella, dirigersi verso il negozio nella speranza che i colori scelti ci siano.
4° - la + brutta, mettere d'accordo tutte le zie......... IMPOSSIBILE (si fa quel che si può per accontertarle, oh ma di chi è il matrimonio???? E qui mettiamo le cose in chiaro... non si sa mai)

Sono tornata a casa con metri e metri di nastri colorati, che bello.
Ora però bisogna produrre; si comincia con le rose... caspita.... devo imparare..................................................................... bè, un giro qui, ruota li, ferma il tutto e voilà, + facile di quel che pensassi, umh peccato che ne debba fare 950.. cominciamo pure....


Con il nastro verde di media misura, dobbiamo creare l'effetto foglia, verrà infatti posto sotto alle rose e sopra la calamita per coprirla. Con la puntatrice quindi, dopo aver tagliato tutto il nastro necessario, ruotiamo e puntiamo, ruotiamo e puntiamo per 250 volte... uff

Compriamo in ferramenta dei fogli calamitati e pazientemente li tagliamo con il cutter della grandezza che ci aggrata, con la colla a caldo, incolliamo le n.3 rose alla calamita e al nastro di foglia..

ora rimangono solo i nastri principali, comprare i confetti, assemblare con il tulle e sono finite, questo però ovviamente più avanti un mesetto prima, non posso consegnare ai miei ospiti dei confetti che sono lì da mesi e mesi.
A presto con il risultato.....

Consigli: fare le bomboniere in casa è conveniente dal punto di vista economico, esistono infatti negozi che vendono materiale apposito a dei prezzi stracciati, occorre solo fantasia e manualità, certo che se non avete tempo e volete demandare, ci sono tantissime possibilità di comprarle in negozio, o come preferisco, moltissime associazioni benefiche come l'A.G.E.O.P. (oncologia pediatrica Ospedale S. Orsola) per un piccolo contributo ve le preparano.




mercoledì 2 febbraio 2011

ABITO DA SPOSA

Eccoci al momento forse più bello per noi donne.... La scelta dell'abito.
Anche qui si potrebbe aprire un intero capitolo di enciclopedia, ma sorvoliamo, ce ne sono per tutti i gusti e di tutti i tipi; ovviamente mesi prima avevo già cominciato a spulciare sul web varie immagini, facendomi un'idea di ciò che poteva piacermi.... ce n'erano troppi.... DISASTRO... così ho deciso di non fasciarmi la testa e aspettare che arrivasse il giorno dell'appuntamento per vedere cosa succedeva.

Ho prenotato anche qui con largo anticipo il primo appuntamento, ma almeno ho potuto scegiliere il giorno, mi sono fiondata subito su un negozio di Lugo, dove entrambe le mie cugine si erano già rifornite in precedenza, così a colpo sicuro arrivo alle 9:00 davanti alla porta....... Cominciano a tremarmi le gambe e il cuore scoppia, sono emozionatissima, non avrei mai creduto, di solito riesco ad essere distaccata e non far vedere le mie preoccupazioni, ma stavolta è diverso, mi accompagnano mia mamma e mia cognata, PERCHE'???? perchè se supero il loro giudizio, non ho + paura di niente... :p
La ragazza che si presenta è molto simpatica e gentile, a differenza di ciò che mi era stato detto, che erano arpie sgodevoli che volevano soltanto venderti un abito anche se non ti stava bene.
Ha cominciato a farmi domande sulla cerimonia, inannitutto la data, per capire la stagione, i tessuti ecc., il luogo del ricevimento e che stile di matrimonio si prospettava... da lì ha cominciato a venir fuori con degli abiti, erano al settimo cielo, prova 1 meraviglioso, prova 2 corpetto pieno di brillanti, però la gonna non mi convinceva molto prova 3 assolutamente no..... in pratica avevo già scelto..... ma all'ultimo minuto salta fuori e quando ho visto il vestito che aveva in mano ho pensato... ECCOLO E' LUI.
L'ho provato e niente e nessun altro vestito avrebbero potuto farmi cambiare idea. E' deciso, lo prendo.
Avevano ragione in tutti quei forum sui matrimoni che ho letto negli ultimi giorni prima dell'appuntamento, il vestito e' tuo, te ne accorgi subito quando lo indossi.
Com'è il mio vestito??? Curiosoni..... Non lo dico, posterò una foto dopo il matrimonio.

Consigli: io sono stata fortunata a trovare al primo colpo il mio abito, ma non lesinate a girare diversi negozi e atelier prima di trovare quello giusto, non fatevi incantare dalla storia che è l'ultimo rimasto, che vi fanno un mega sconto se lo prendete subito, che non ne faranno + di uguali, che è l'ultimo giorno che lo vendono, che un'altra ragazza è in ballo quindi dovete decidere in fretta..... sono bugie..... seguite l'istinto, il matrimonio è il vostro no??